Regolamento

Regolamento Associazione Casa Francesco

La casa di accoglienza “Casa Francesco” non è una struttura alberghiera ed ospita i parenti di ammalati, provenienti da fuori Roma, ricoverati nelle strutture ospedaliere di Roma e dintorni. E’ gestita da un’associazione e per sostenere questa iniziativa solidale la casa accoglie famiglie, gruppi di oratorio, azione cattolica, scout, studenti, lavoratori, associazione ed altro.

CONDIZIONI GENERALI

 

  • Al momento dell’accoglienza gli ospiti sono tenuti a fornire un documento di riconoscimento valido.
  • Eventuali rotture e/o mancanze dovranno essere segnalate immediatamente alla Direzione.
  • Alla fine della permanenza,prima della partenza, verrà fatto un giro per la casa con un responsabile e se verranno riscontrati danni  si prenderanno provvedimenti in merito valutando il danno arrecato.
  • Il ricevimento degli Ospiti avviene dalle 9:00 alle 18:00 (per particolari esigenze l’orario è da concordare via e-mail o telefonicamente). Gli ospiti devono rientrare non oltre le 23:00 ogni sera, nel periodo invernale e non oltre le 24 nel periodo estivo, salvo imprevisti e previa comunicazione.
  • Il rilascio della camera (check-out) dovrà avvenire entro e non oltre le ore 9:00 del giorno di partenza, per consentire la risistemazione in vista dell’arrivo di nuovi ospiti.

MODALITA’ D’USO

  1. La casa è un luogo di accoglienza, non una pensione. Per questo gli ospiti dovranno accogliersi reciprocamente e sottostare alle regole di convivenza da rispettare per il bene di tutti.
  2. Le stanze e gli spazi comuni vengono consegnati in ordine e puliti. La pulizia durante il soggiorno soprattutto del bagno e della cucina dopo il loro utilizzo rimane a carico degli ospiti.
  3. L’ospite è dovuto alla pulizia e al riordino della cucina e dell’angolo cottura ogni volta che lo usa, allo svuotamento del frigorifero e della dispensa dagli alimenti di sua proprietà al termine del soggiorno, soprattutto quelli deteriorabili e la rimozione della spazzatura negli appositi cassonetti comunali, differenziandola.
  4. Il materiale di consumo come detersivi da cucina e per i bagni, carta igienica, scottex, e tutto l’occorrente per la cucina come tovaglie per la tavola, strofinacci, grembiule, piatti e bicchieri di plastica, sacchi grandi trasparenti e non scuri  sono a carico dell’ospite.
  5. La casa mette a disposizione pentole e tutti i tipi di stoviglie, piatti in ceramica, bicchieri in vetro, tazze per il caffè e la colazione, posate scope e moci per pulire. Dopo l’utilizzo gli stessi dovranno essere lavati e sistemati negli appositi spazi.
  6. Per motivi di sicurezza è vietato utilizzare stufe e fornelli elettrici e/o gas nelle proprie stanze.
  7. Per motivi d’igiene è severamente vietato introdurre animali nella casa di accoglienza.
  8. La camera, quando sarà lasciata libera, dovrà essere pulita ed in ordine come è stata trovata.
  9. La Casa non fornisce gli asciugamani da bagno; per tanto, è opportuno che gli ospiti provvedano  con i propri asciugamani  a tale fabbisogno.
  10. La casa può fornire la biancheria da letto, previo accordo con la Direzione.
  11. La casa consiglia di provvedere a portare le casse d’acqua da bere;
  12. E’ opportuno non lasciare cose di valore all’interno della Casa. La gestione della Casa declina ogni responsabilità.
  13. Quando si esce è obbligatorio depositare le chiavi alla reception.
  14. All’interno del piazzale della Casa c’è un parcheggio per gli ospiti, incustodito; la Direzione declina ogni responsabilità.
  15. Come da vigenti disposizioni di legge, nei locali interni è VIETATO FUMARE.

Il Presidente
Emilia Perri